Home » In evidenza » Ciao Stan Lee

Ciao Stan Lee

Se ne va un grande, papà di tutti i miei sogni di bambino. Ho sognato di essere un Supereroe e lo desidero tutt’ora, perché il mondo e le persone hanno bisogno di aggrapparsi ai sogni. Non mi sono perso un film dei tuoi, così come da piccolo non mi perdevo un fumetto. Grazie Stan per tutto quello che ci hai donato. I tuoi personaggi accompagneranno me e i miei figli per sempre.

Ad un anno dalla morte di sua moglie Joan, dopo 70 anni di matrimonio, ci lascia uno dei più grandi creatori di Supereroi della storia.

Nato a New York il 28 dicembre 1922 è stato direttore editoriale e sceneggiatore presso la Marvel Comics, una delle più grandi industrie dei fumetti nata negli anni ’60. Con il disegnatore Jack Kirby (già coautore di Capitan America) crea i Fantastici 4. Sull’onda di quel successo, l’anno seguente Lee propone Spider-Man, questa volta con il disegnatore Steve Ditko.

Grande la lista dei personaggi che nacquero dalle sue matite insieme ai grandissimi disegnatori con cui ha avuto rapporti altalenanti, tra grandi momenti creativi e accese discussioni: Hulk (1962, con Jack Kirby), Thor (1962, con Kirby e Larry Lieber), Iron Man (1963, con Lieber e Don Heck), gli X-Man (1963, con Kirby), il Dottor Strange (1963, con Ditko), Daredevil (1964, con Bill Everett), Pantera Nera (1966, con Kirby).

A distinguerli dai personaggi DC, il loro essere più umani e problematici, come sintetizzato nel felice slogan “supereroi con superproblemi”.

Oggi la Marvel non è più solo una casa editrice ma un gruppo (Marvel Entertainment) attivo in più settori dell’intrattenimento, acquisito dalla Disney nel 2009. E i supereroi di carta hanno avuto, ormai da anni, la loro rinascita cinematografica.

Non solo il suo nome, ma anche il suo volto è rimasto comunque popolarissimo, anche grazie al “gioco” dei cameo nei film Marvel. Tutti i fan sapevano che in ogni nuova avventura cinematografica o televisiva dei suoi supereroi prima o poi sarebbe spuntato anche lui. In veste di postino, passeggero di un autobus, venditore di hot dog, barista. L’ennesimo modo per strizzare l’occhio al suo pubblico e perpetrare, divertito, il suo mito.

stan-lee-2018-ok

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>