Home » Secondo me » Abruzzo people » Abruzzo people: spazio alla gente d’ Abruzzo

Abruzzo people: spazio alla gente d’ Abruzzo

E’ arrivato il momento di presentare nel mio blog la gente d’Abruzzo: conoscere volti, fatti e pensieri di chi rende la-pecora-neragrande e fa conoscere l’Abruzzo nel mondo. Gente di spettacolo, imprenditori, politici, gente normale: tutti rigorosamente “Made in Abruzzo”. Lo farò condividendo i video Youtube di Myrec tv e scrivendo due parole dei diversi personaggi che ti presenterò: la fonte è rigorosamente “Abruzzo doc” ovvero il sito web del Gruppo Costa (Pino ed Elena Costa) che da anni trasmettono in tv e via internet (guarda il sito web www.myrec.tv e il canale youtube di Myrec tv https://www.youtube.com/user/MyrecTv ) format televisivi come “A tu per tu…”, “Non sparate sul sindaco”, “il Viaggio”, “Spot e servizi” e “Passeggiando per…”.

Se sei appassionato di blog e di bloggers d’Abruzzo e vuoi conoscere meglio la nostra regione, non puoi fare a meno di dare un’occhiata ai post che pubblicherò. E’ inevitabile: conoscerai anche personaggi buffi che ti faranno sorridere, perciò spero proprio di strapparti, oltre al sorriso, anche una condivisione ai vari social network (e farmi così contento). Coraggio: è ora di condividere con me il nostro Abruzzo.

E quale inizio potevo dare a questa rubrica se non quello di parlare del simbolo n° 1 d’Abruzzo, del campione del gusto d’Abruzzo: il pluri premiato, il grande, il non plus ultra… arrosticino abruzzese (e non napoletano, come ha definito un famoso chef italiano, in una famosa trasmissione su Sky. Vergognaaaaaa).

Ecco perciò che ti presento l’intervista che Pino Costa fa alla titolare del ristorante “La Pecora Nera” dell’Aquila: udite, udite, udite, fa ingresso il signor arrosticino!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>